Ogni venerdì sulla tua mail racconta l’impatto che il progettista ha sul mondo attraverso cinque contenuti selezionati con cura e criterio.

Iscriviti alla newsletter!

Anteprima    →
Per ringraziarti come si deve ti abbiamo appena inviato una newsletter speciale. Solo per te. <3
Controlla bene nella tua casella email!
Oops! Qualcosa è andato storto. Riprova!

Designer of what esplora
e analizza i ruoli del designer
oggi protagonista di un contesto in trasformazione.

●○○
Crede nel progetto come intervento e trasformazione del contemporaneo.

La ricetta è presto fatta: poco di tutto, tanto di niente. Il q.b. di un’attitudine non specializzata e per conseguenza reattiva ai molteplici campi d’intervento, figli legittimi (?) del sistema complesso in cui viviamo.

○●○
Crede nell’impatto generato dal progetto nella realtà di tutti i giorni.

Uno su otto miliardi, si riparte dal singolo. Detto meglio, dalle differenze che lo caratterizzano rispetto alla collettività. L’obiettivo è prendere contatto con le qualità necessarie ad una vita migliore, evitando di appiattire la complessità specifica della nostra epoca.

○○●
Crede nel ruolo del designer come atto di responsabilità.

In relazione alle persone, all’ambiente, al futuro. Per non perdere il senso: le scelte progettuali sono consapevoli e coerenti al contesto sociale e culturale all’interno del quale opera.